La fragola Candonga di Policoro

La fragola Candonga di Policoro

Frutto dolce, profumato e corposo. La cultivar è Sabrosa è da il meglio di sè in Basilicata dove è prodotta con il Marchio Candonga Fragola Top Quality .

Il marchio è nato nel 2004 nel Centro Sperimentale della Plamasa in Andalusia. Da circa dieci anni la Candonga viene coltivata nella zona del Metapontino, dove il sole e il vento caldo che profuma di mare, favoriscono la sua produzione su circa novecento ettari di terreno.

Ma è grazie a questo consorzio di fragolicoltori. come racconta la Ceo Carmela Suriano, che la Basilicata è diventata la prima regione italiana per produzione di fragole della qualità Candonga, E’ tutto nel diro di pochi anni.

Andiamo a ritroso: la storia della fragola in Basilicata risale agli anni settanta, quando nell’area del metapontino era cosìflorida da essere soprannominata la California del Sud. Negli anni novanta si consumava la famosa fragola Pajaro.

Gli agricoltori la introdussero dando la stessa importanza della coltivazione del kiwi, Oggi grazie alla capacità di Carmela Suriano, presidente del Consorzio di valorizzazione del brand Candonga, la fragola torna in auge ed è tra le più vendute in Europa. Le sue caratteristiche le conferiscono un rapporto equilibrato tra gli acidi e gli zuccheri quindi una dolcezza perfetta.

La durezza è quella giusta ed è determinata per la “shell life” perchè allunga la sua presenza sullo scaffale dei supermercati. La candonga, per essere tale, deve riportare detrminati requisiti come da disciplinare.

Il consumatore finale sarà tanto più soddisfatto quanto più la fragola non deluderà le sue aspettative che, se tradotte in qualità sono: dolcezza, croccantezza, profumo, forma e aroma. Ha numerosi elementi nutritivi, pochi zuccheri solo 27 Kcal per 100 grammi di prodotto. E’ fonte di acido folico ed è disintossicante e demineralizzante. Produce, inoltre serotonina e melatonina che stimolano il buon umore.

Fonte: basilicatadiscover.com